MIRO' JOAN (1893-1983)

NOTE BIOGRAFICHE

Joan Miró, pittore, ceramista, disegnatore, incisore e scultore spagnolo nasce a Barcellona il 20 Aprile 1893. Nel 1912, decide di dedicarsi esclusivamente alla pittura. Frequenta la Scuola di Francesc Galí, si iscrive al Circolo Artistico di Sant Lluc. Nel 1918 aderisce al Gruppo Courbet, di cui fanno parte anche Josep Llorens Artigas, J.F. Ráfols e Ricart, tenendo la sua prima personale da Dalmau a Barcellona. Nel 1920 Joan Mirò si trasferisce a Parigi dove, frequentando i pittori di Montparnasse ed il circolo dadaista di Tristan Tzara, ha stimolanti contatti intellettuali con personalità emergenti come Pablo Picasso. Negli anni seguenti, pur vivendo a Parigi, il pittore passa lunghi periodi nella casa si famiglia a Moint-roig in Spagna, dove i soggetti prediletti dei suoi quadri sono la natura, alberi, case di campagna, è il suo periodo  "dada"(1916-1922). Nel 1929 e nei due anni seguenti lavora moltissimo, ha molte esposizioni personali non solo a Parigi, dove vive, ma anche a New York. Negli anni '30 inizia la sperimentazione artistica di Miró, che esplora le possibilità espressive della litografia, dell’ acquaforte, della pittura su carta catramata e sul vetro, ma anche con la scultura. Dal 1932 al 1936 il pittore vive con la famiglia a Barcellona, dove nasce la sua unica figlia Maria Dolores. Allo scoppio della Guerra Civile Spagnola, Mirò ritorna a Parigi da dove deve ancora fuggire per l'invasione nazista. Dagli anni '40 Joan Mirò vive stabilmente a Mallorca.

 

Opere disponibili: