SASSU ALIGI (1912-2000)

NOTE BIOGRAFICHE

Aligi Sassu, pittore e scultore italiano, nasce a Milano il 17 luglio 1912 da padre sardo e madre emiliana. A nove anni si trasferisce con la famiglia a Thiesi, in Sardegna dove rimane per tre anni. A causa delle precarie condizioni economiche della famiglia, a soli 13 anni lascia la scuola per lavorare prima come apprendista in un'officina litografica e poi come aiutante di un decoratore murale, continuando a frequentare corsi serali di Brera, in una situazione resa difficile dai debiti e dalla persecuzione del padre, perché antifascista. Già da bambino si interessa di pittura, passione ereditata dal padre, amico di Carlo Carrà, che lo porta a visitare tutte le mostre di pittura di quegli anni. A Milano, dove è tornato nel 1925, si interessa al futurismo. Nel 1928 Aligi Sassu firma, insieme all'amico Munari, il manifesto della pittura "Dinamismo e riforma muscolare", rimasto inedito fino al 1977. Dopo due anni di studi all'Accademia Brera, dove conosce Lucio Fontana, incomincia a frequentare  l'Accademia Libera. Negli anni dal '29 al '32,  Aligi Sassu, che ha affittato a Milano uno studio con Manzù, espone in varie mostre collettive. Muore nel 2000.

Opere disponibili: